ABOUT US

La radio è un progetto dell' Associazione Volontariato " I RAGAZZI DELLA BARCA DI CARTA " di Comunicazione Sociale.

TEAM

Noi SIAMO LA VOCE di chi non ha voce ... questo è il nostro motto.

  • Francesco Baldi

    Presidente

    Ideatore ed Editore della radio dal 2007.

  • Giada Maria Pacini

    Direttore

    Station Manager- Esecutivo- della radio.

  • Tilde Pierro

    Coordinatrice

    Coordinatrice provinciale speaker di : IL FILO DI ARIANNAMarketing e News.

Nostre offerte

Percentuali delle nostre attività radiofoniche.

MUSICA

Italiana 50%
Straniera 40%
Altre 10%

RUBRICHE

Informazione 50%
Categorie 30%
Varie 20%

SPOT

Sociali 50%
Associativi 40%
Donazioni 10%

PROFILO

Cosa offriamo al nostro pubblico: integriamo, analizziamo,comunichiamo e socializziamo,attraverso la nostra voce, con la vostra.

24

ORE AL GIORNO

300

CONTATTI AL GIORNO

10

COFFEES BREAK

1568

SOCIAL LIKES

R.D.R. CHANNEL WEB TV

Intende dunque creare una redazione di giovani con disabilità fisica e motoria nella web tv. I cui componenti diventino soggetti attivi, capaci di una lettura critica dell'informazione e in grado anche di produrla, con gli strumenti e le modalità più adatti sulle stesse tematiche che li riguardano direttamente .

POST BLOG

IL BLOG, AGGIORNAMENTI E NEWS approfondimento dei fatti e personaggi .

  • CURE PALLIATIVE DELLA MUSICOTERAPIA

    La musicoterapia nelle cure palliative 


    La Musicoterapia trova applicazione per aiutare i pazienti a riscoprire attraverso l’elemento sonoro un percorso di vita


    Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) le cure palliative comprendono una serie d’interventi terapeutici ed assistenziali finalizzati alla cura attiva, totale dei pazienti la cui malattia di base non risponde più a trattamenti curativi. Fondamentale è il controllo del dolore e degli altri sintomi, ed in generale, dei problemi psicologici, sociali e spirituali.
    L’obiettivo delle cure palliative è il raggiungimento della migliore qualità di vita possibile per i malati e le loro famiglie. Ed è proprio qui che si inserisce la Musicoterapia come cura. 

    Obiettivi musicoterapici 



    Gli obiettivi possono essere suddivisi in tre aree:


    livello fisico
    facilitare il rilassamento muscolare,
    migliorare la qualità/quantità del sonno,

    livello psicologico
    contenere l’ansia,
    innalzare il tono dell’umore,
    offrire uno spazio proiettivo e relazionale in cui integrare l’aspetto formale dello stimolo sonoro con il proprio mondo interno ed un tempo, quello dell’ascolto, in cui i momenti di alto contenuto affettivo possono acquistare forma, senso e significato,
    suscitare ricordi ed episodi della propria vita,
    interrompere la noia quotidiana,
    ritrovare il piacere di parlare con persone al di fuori de solito contesto,
    riscoprire attraverso l’elemento sonoro un percorso di vita,

    livello sociale
    aprire nuovi canali di comunicazione mediante un mediatore sonoro,
    rendere più sincera e aperta la comunicazione con parenti e familiari,
    promuovere nuove relazioni interpersonali.
  • CANTARE IN CORO

    Cantare in coro avvicina le persone e aiuta a socializzare





    Cantare in coro fa bene e aiuta a socializzare. Non lo dico io che al Conservatorio ho sempre cercato di saltare le lezioni di canto corale e poi non so come mi sono trovata a dirigere un coro, ma lo dice il “Royal Society Open Science” una importante pubblicazione scientifica.

    Dagli antichi monaci medievali di una abbazia benedettina ai Mormon Tabernacle Choir, dal piccolo coro di parrocchia al King’s College Choir. Coro di voci bianche, coro misto, coro di sole voci maschili o di sole voci femminili. A voci pari, a voci dispari, monodico o polifonico. Cori di molte forme e dimensioni. Cori gospel, di musica classica o gregoriano… Un insieme di voci che cantano contemporaneamente tutti i generi musicali. Dove nessuno emerge ma ognuno è a servizio dell’insieme.

    Il Coro da sempre fa parte della nostra tradizione, ma anche di quella di popoli tribali. La storia della musica prima lo trattava come una sezione a sé stante o di sostegno a solisti, poi Ludwig Van Beethoven lo ha inserito nella sua nona sinfonia, la Corale, appunto, trattandolo come un vero e proprio strumento musicale.
    Tante sono le possibilità che può offrire un Coro, non solo a cantanti professionisti, ma anche e soprattutto ad amanti del canto dove trovano in un gruppo corale il modo per esprimere questa passione e per condividere con altre persone l’amore per la musica.
    Un recente studio del Royal Society Open Science afferma che cantare in un coro ha da sempre facilitato la coesione sociale tra persone e per dimostrarlo per sette mesi hanno sottoposto un gruppo di perfetti sconosciuti ad alcuni corsi di artigianato, scrittura creativa e canto. Nel corso di canto è stato dimostrato che già dopo un mese i cantanti professionisti avevano instaurato un legame e che dopo tre mesi tutti i cantanti sia professionisti che non, erano affiatati tra di loro. L’affiatamento più veloce è stato quello tra cantanti professionisti ma quello maggiore è stato fra i non professionisti anche se ha richiesto un po’ più di tempo.

    Questo risultato rappresenta l’evidenza di come il “cantare in un coro” aiuti persone sconosciute tra loro a rompere il ghiaccio e ad affiatarsi senza dover per forza approfondire una conoscenza personale. In questo studio il Royal Society Open Science conclude affermando che il canto potrebbe essersi evoluto proprio grazie al rapido affiatamento che riesce a creare in grandi gruppi di persone e a come queste si sentano legate positivamente tra loro.
    Cantare in Coro fa bene

    Che la musica dia felicità l’avevamo già scritto in un precedente articolo dal titolo La musica ci rende felici?. Abbiamo anche scritto che la musica è una terapia medica spiegando che cos’è la Musicoterapia. Adesso scopriamo che la musica corale favorisce anche i legami interpersonali. Chissà quanti altri effetti positivi ha la nostra amata musica che ancora non conosciamo. Confidiamo in altri studi scientifici che ci aprano gli occhi e intanto ringraziamo il Royal Society Open Science per questo… e Buona Musica! (FONTE: blogdellamusica)
  • GIGI SHOW



    TUTTE LE MATTINE  DALLE  10.00 

    LA RADIO SI COLORA DI MUSICA & CURIOSITA'
  • ESCLUSIVE DANCE



    TUTTE LE DOMENICHE ALLE 19.00
  • INTERVISTA A MARCO DE VITA



    UN CAVALIERE DELLA MUSICA






    Marco De Vita nasce a NAPOLI nel 1979, ed artisticamente nel 2007 circa, quando, non si sottopone alle influenze della musica leggera italiana, ma inizia a scrivere pezzi propri, dopo aver per anni studiato pianoforte.

    Lavora esclusivamente a pezzi inediti, mettendoci il proprio metodo creativo, il proprio gusto musicale e la propria voce, che insieme portano ad un risultato piuttosto caratteristico. La sua voce attira per il personale stile, che si avvale di un cantautorato classico italiano.

    Elemento inusuale dei suoi progetti è l’uso della lingua italiana in un genere che di norma predilige la metrica anglosassone. Lavora generalmente o quasi sempre, esclusivamente a pezzi inediti.

    Alla fine del 2007 inizia a scrivere brani per un album, ed è questo il periodo che lui stesso definisce il più creativo di sempre, con “ ORA IMPARERÒ A VOLARE “ incisa nel 2008  -  Marco De Vita le affronta, da autore ed interprete, con Bruno Santoro in qualità di arrangiatore.

    In questo periodo inoltre, è uscito con un CD nuovo che si intitola: “ PARLIAMONE “.

    Ottimo nei contenuti, che ne definisce con musica e amore, lavora senza casa discografica, con una sua auto produzione. I suoi altri brani nel CD : tra cui citiamo per intensità, “IO PIANO, E VOI FORTE”, poi con altre sonorità e parole emoziona ogni altro singolo pezzo nel suo CD, scorrendo tra suoni e immaginazioni in un mondo di cui la musica è una colonna sonora raccontata con voce forte, aspra ma senza gridi.

    Le tre domande, in tre singole risposte:

    · PASSATO ?......Nord & Sud

    · PRESENTE ?....Sono

    · FUTURO ?.......Musica



    Prosegue nella divulgazione e promozione della sua musica,in primis, di riflesso sul campo, con doverose tappe live ed altrettanto utili appuntamenti radiofonici.

    L’esito finale con testi che si rifanno tuttavia alla canzone melodica.

    Si è esibito in più occasioni nell’ambito di concorsi ed eventi, a varie città italiane.

    Conclude : “ RACCONTARE E CREDERE IN QUELLO CHE SI FA “ con amore e passione.

    Un saluto a tutti gli amici di RAINBOW DIVERSAMENTE RADIO da MARCO DE VITA.


    (Francesco Baldi)
  • RAGAZZI DELL'ISOLA CHE NON C'E'








    TRASMISSIONE SPECIALE DEI RAGAZZI DELL'ISOLA CHE NON C'E' .......LA FELICITA' NON HA PREZZO


    VOLERO'....SULLE ALI DEL MONDO DEL CIELO INFINITO......
    ORA IN ONDA -----> I RAGAZZI DELL' ISOLA CHE NON C'E'RAGAZZI SPECIALI AI MICROFONI ....LA VOCE DI CHI NON HA VOCE
    LA RADIO DI COMUNICAZIONE SOCIALE - PRIMA ED UNICA SENZA PATROCINI E SENZA FINANZIAMENTI, BASATA SUL VOLONTARIATO GRATUITO DI TUTTI I PARTECIPANTI
  • RUBRICHE

    Rubriche offerte per i nostri ascoltatori e chi ci segue dai social media.

    CONTATTI

    Per qualsiasi comunicazione, informazione. Contattaci .

    Rainbow Diversamente Radio

    • Comune :Napoli
    • Redazione :R.D.R.
    • Phone :+039-3458503409
    • Country :ITALIA
    • Email :diversamenteradio@libero.it

    I nostri contatti per richiedere brani e dediche. Puoi chiamare anche per collaborare con noi.

    I nostri recapiti per darci segnalazioni di disservizi e mandarci file vocali. Inoltre puoi scriverci su WHATAPP oppure mandarci anche MESSAGGI VOCALI PER AUGURI, DEDICHE, RICHIESTE, E ANCHE CERCA LAVORO VOCALE, VENDO E PROPOSTE VARIE VOCALE.

    RAINBOW DIVERSAMENTE RADIO . Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione. Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio. Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo. Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.